Skip to main content

È stato sottoscritto tra le parti sociali l’accordo del 03.03.2022, di rinnovo del Contratto Collettivo per i dipendenti delle aziende cooperative del settore edilizia, che avrà validità dal 01.03.2022 al 30.06.2024.

Questi i principali contenuti:

 

 

SFERA DI APPLICAZIONE e CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE

Le Parti si impegnano ad effettuare una revisione, entro il 02 aprile 2022, delle declaratorie di classificazione del personale dipendente, nonché un aggiornamento dell’ambito di applicazione del contratto collettivo.

 

AUMENTI RETRIBUTIVI

Sono previste n. 2 tranche di aumento salariale, alle date del 01.03.2022 e del 01.07.2023.

Livelli Aumenti dal 01.03.22 Aumenti dal 01.07.23 TOTALE
8Q e 8 € 130,00 € 100,00 € 230,00
7Q e 7 € 109,20 € 84,00 € 193,20
6 € 93,60 € 72,00 € 165,60
5 € 79,56 € 61,20 € 140,76
4 € 70,98 € 54,60 € 125,58
3 € 66,04 € 50,80 € 116,84
2 € 59,28 € 45,60 € 104,88
1 € 52,00 € 40,00 € 92,00

 

Questi i valori dei nuovi minimi, alle relative scadenze:

Livelli Minimi al 28.02.22 Minimi dal 01.03.22 Minimi dal 01.07.23
8Q e 8 € 3.007,78 € 3.137,78 € 3.237,78
7Q e 7 € 2.631,51 € 2.740,71 € 2.824,71
6 € 2.185,05 € 2.278,65 € 2.350,65
5 € 1.931,54 € 2.011,10 € 2.072,30
4 € 1.782,74 € 1.853,72 € 1.908,32
3 € 1.693,24 € 1.759,28 € 1.810,08
2 € 1.571,59 € 1.630,87 € 1.676,47
1 € 1.437,14 € 1.489,14 € 1.529,14

 

PREMIO DI INGRESSO NEL SETTORE

Allo scopo di incentivare l’ingresso nel settore da parte dei giovani viene prevista l’istituzione di un premio di ingresso di 100€ da riconoscere da parte del datore di lavoro ai giovani operai di età inferiore a 29 anni, in presenza delle seguenti condizioni:

  • Primo accesso nel settore
  • Permanenza presso la stessa impresa per un periodo di almeno 12 mesi

Il premio sarà liquidato decorsi i 12 mesi di permanenza in forza, e non avrà incidenza su alcun istituto retributivo, ivi compreso il TFR.

 

TRASFERTA REGIONALE

Nelle sole Regioni in cui la trasferta regionale non sia stata disciplinata (o non venga disciplinata entro il 30 settembre 2022), a decorrere dal 01.10.2022 in caso di trasferta dei lavoratori, anche per cantieri superiori a tre mesi, la Cassa edile di competenza per tutti gli adempimenti resterà quella di provenienza.

la Cassa Edile:

  • In caso di trasferta fino a 3 mesi, registrerà il mantenimento dell’iscrizione presso la Cassa Edile di provenienza dei singoli operai, con imputazione alla stessa delle contribuzioni stabilite dal connesso contratto integrativo,
  • dal terzo mese di trasferta, provvederà ad imputare automaticamente le contribuzioni alla Cassa Edile del luogo di destinazione, sulla base del contratto ivi applicato.

È fatta salva la possibilità per le parti sociali territoriali di pattuire a livello regionale una diversa regolamentazione della trasferta regionale anche successivamente al 30 settembre 2022.

 

FONDO FNAPE

Con decorrenza dal 1° aprile 2022 è prevista l’istituzione del Fondo FNAPE (Fondo nazionale per l’anzianità professionale edile).

Inoltre, nell’ottica di un percorso di omogeneizzazione a livello nazionale delle aliquote Anzianità Professionale Edile (A.P.E.), si stabilisce, dal 1° ottobre 2022, l’entrata in vigore automatica delle nuove aliquote regionali, che saranno aggiornate anno per anno:

 

FNAPE – Aliquote regionali

 

Regione Aliquota Regione Aliquota
Valle d’Aosta 3,91% Umbria 4,00%
Piemonte 3,86% Lazio 3,45%
Liguria 3,93% Abruzzo 3,58%
Lombardia 4,09% Molise 3,04%
Trentino Alto Adige 4,55% Campania 2,67%
Friuli Venezia Giulia 4,27% Puglia 3,04%
Veneto 4,37% Basilicata 2,85%
Emilia Romagna 3,87% Calabria 2,53%
Toscana 3,80% Sicilia 2,53%
Marche 3,65% Sardegna 3,05%

L’accordo prevede che il in contributo APE dovrà essere versato su un minimo di:

  • 140 ore, dal 10.2022
  • 150 ore, dal 10.2023
  • 160 ore, dal 10.2024

 

PERIODO DI PROVA

La durata del periodo di prova apponibile al contratto all’atto dell’assunzione viene così modificata:

  • 30 giorni di effettivo lavoro per gli operai specializzati e di 4° livello
  • 25 giorni di effettivo lavoro per gli operai qualificati
  • 15 giorni di effettivo lavoro per gli altri operai
  • 6 mesi, per gli impiegati di 7°, 6° e 5° livello
  • 3 mesi, per gli impiegati di , e 2° livello

 

PREAVVISO DI LICENZIAMENTO e DIMISSIONI

Vengono ridefiniti i termini di preavviso, sia per gli operai che per gli impiegati.

Il licenziamento o le dimissioni dell’operaio che abbia superato il periodo di prova possono aver luogo in qualunque giorno con un preavviso della durata di:

  • 7 giorni lavorativi, per gli operai con anzianità ininterrotta fino a 3 anni;
  • 10 giorni lavorativi, per gli operai con anzianità ininterrotta di oltre 3 anni.

Il licenziamento dell’impiegato che abbia superato il periodo di prova è soggetto ad un preavviso che decorre dalla metà o dalla fine di ciascun mese della durata di:

 

Livelli

Anzianità di servizio
Fino a 5 anni Da 5 a 10 anni Oltre 10 anni
7° e 7° super 2 mesi 3 mesi 4 mesi
6° e 5° 1 mese e mezzo 2 mesi 3 mesi
1 mese 1 mese e mezzo 2 mesi
4° di primo impiego 1 mese /// ///

 

Le dimissioni dell’impiegato che abbia superato il periodo di prova sono soggette ad un preavviso che decorre dalla metà o dalla fine di ciascun mese della durata di:

 

Livelli

Anzianità di servizio
Fino a 5 anni Da 5 a 10 anni Oltre 10 anni
7° e 7° super 1 mese 2 mesi 3 mesi
6° e 5° 1 mese 1 mese 2 mesi
15 giorni 1 mese 1 mese
4° di primo impiego 15 giorni /// ///

 L’impiegato già in servizio alla data di entrata in vigore del presente contratto mantiene “ad personam” l’eventuale maggiore termine di preavviso di licenziamento cui avesse diritto in base a consuetudine o contratto individuale vigente a tale data.

 

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

La tipologia contrattuale viene ridefinita in conformità alle previsioni della più recente normativa in materia.

Tra le novità:

  • Viene riconosciuto il diritto di precedenza (da formularsi per iscritto) nelle assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal datore entro i successivi 12 mesi, con riferimento alle mansioni già espletate in esecuzione di rapporti a termine, ai lavoratori che, nell’esecuzione di uno o più dei suddetti contratti a termine presso la stessa azienda, abbiano prestato attività lavorativa per un periodo complessivo di 24 mesi più i 12 previsti dall’eventuale applicazione della c.d. “deroga assistita”.
  • In attuazione del disposto normativo che consente alla contrattazione collettiva l’individuazione di nuove specifiche esigenze per l’instaurazione di rapporti a tempo determinato di durata superiore ai 12 mesi, ma comunque non eccedente i 24 mesi, vengono individuate ulteriori causali di ricorso al contratto a termine. Pertanto, costituiscono nuove ipotesi di ricorso al contratto a tempo determinato:
  • avvio di un nuovo cantiere;
  • avvio di una specifica fase lavorativa, non programmata, nel corso di un lavoro edile;
  • proroga dei termini di un appalto;
  • assunzione di giovani fino a 29 anni e soggetti di età superiore ai 45 anni;
  • assunzione di cassaintegrati;
  • assunzioni di disoccupati e inoccupati da almeno 6 mesi;
  • assunzione di donne, di qualsiasi età, prive di impiego retribuito da almeno 6 mesi, residenti in aree geografiche il cui tasso di occupazione femminile sia inferiore almeno del 20% di quello maschile.

 

PROTOCOLLO FORMAZIONE

In tema di attività formative, è prevista, entro 30 giorni dalla sottoscrizione del CCNL, la definizione, da parte di Formedil (Ente Unificato Nazionale formazione e sicurezza) di un Catalogo Formativo Nazionale (CFN), rivolto ai fabbisogni formativi delle imprese. Tutte le Scuole Edili/Enti unificati territoriali dovranno obbligatoriamente adeguare l’offerta formativa istituzionale, anch’essa prevista nel suddetto CFN, entro il 30 settembre 2022 ed in piena sinergia con gli enti formativi regionali di settore.

A decorrere dal 1° ottobre 2022 e, comunque, previa definizione di apposito Regolamento, viene stabilita una specifica aliquota contributiva, pari allo 0,20% destinata al “Fondo territoriale per la qualificazione del settore – Formazione e incremento delle competenze professionali dei lavoratori” istituito presso la locale Cassa Edile/Edilcassa. Tale aliquota sarà destinata esclusivamente al finanziamento della formazione professionalizzante prevista dal CFN ed alla premialità per le imprese che ne fruiscono, nonché alla premialità:

  • per le imprese che denuncino in Cassa Edile operai inquadrati al primo livello, in forza da oltre 18 mesi,
  • pari o inferiore ad un terzo del totale dei dipendenti in organico

A partire dal 1° ottobre 2022, la contribuzione destinata all’Ente territoriale formazione e sicurezza, sarà pari all’1%, di cui:

  • 0,50% destinato alla formazione e
  • 0,50% alla sicurezza sul lavoro.

Inoltre, l’intesa prevede a favore degli operai che, su indicazione datoriale, frequentino con esito favorevole almeno un corso di formazione professionalizzante presso gli enti di settore, l’assegnazione:

  • all’operaio comune, con almeno una anzianità certificata di 36 mesi presso il sistema delle Casse edili, di cui almeno 12 mesi con il medesimo datore di lavoro, dell’inquadramento di operaio qualificato;
  • agli operai già inquadrati nel livello qualificato, che vantino una anzianità presso il sistema Casse edili di almeno 48 mesi, di cui 12 mesi con il medesimo datore, dell’inquadramento di operaio specializzato.

Tutti i suddetti passaggi avverranno entro 60 giorni dal recepimento degli attestati.

Si prevede, altresì, che nel caso di nuove assunzioni, gli operai qualificati e specializzati, con anzianità di 48 mesi presso il sistema delle Casse edili, in possesso di attestati formativi rilasciati dal sistema bilaterale edile che certifichino le specifiche competenze professionali, non potranno essere inquadrati come operai comuni.

 

PROTOCOLLO SICUREZZA

Si prevede la creazione di un’anagrafe di categoria aggiornata degli RLS eletti in ciascuna impresa del sistema, attraverso l’obbligo dell’invio del verbale di elezione da parte dell’impresa all’ente unico formazione e sicurezza territoriale (CPT dove ancora presenti) di riferimento.

Viene condivisa la necessità di garantire, tramite l’attività svolta dalle Scuole edili/Enti unificati territoriali, la formazione obbligatoria gratuita delle 16 ore anche per gli impiegati tecnici che entrano per la prima volta in cantiere.

Per una maggiore sicurezza dei lavoratori, l’aggiornamento della formazione dei lavoratori, pari a 6 ore, andrà effettuato ogni 3 anni. Tale periodicità triennale va applicata a partire dall’aggiornamento successivo a quello in scadenza alla data di entrata della suddetta disposizione.

 

GRANDI OPERE

In caso di grandi opere pubbliche (importo non inferiore a 50 milioni di euro) l’organizzazione del lavoro, da definirsi nell’ambito di specifico accordo di concertazione tra le Parti Sociali, può essere disposta in base a regimi di orario a squadre definite in termini di organici e mansioni, operanti su turni di lavoro alternati, avvicendati, notturni, festivi e, laddove previsto, a ciclo continuo mediante l’attività minima di quattro squadre operanti su turni avvicendati per un massimo di 8 ore a turno, sette giorni su sette, con applicazione delle previste relative condizioni normative e retributive previste dalla contrattazione nazionale e territoriale.

 

A disposizione per eventuali chiarimenti l’occasione è gradita per porgere

Distinti saluti.

Immetti il tuo nome e la tua mail per continuare a leggere il contenuto di questo articolo
Privacy

Questo sito web è di proprietà e gestito da STP Pragma S.r.l..
Questo sito offre ai visitatori la possibilità di consultare gratuitamente gli approfondimenti contrattuali e normativi ivi pubblicati. I presenti Termini stabiliscono i termini e le condizioni in base ai quali è possibile effettuare tale consultazione. Accedendo o utilizzando la sezione Circolari del nostro sito l'utente accetta di aver letto, compreso e accettato di essere vincolato da questi Termini.
Per poter consultare gratuitamente i documenti e gli approfondimenti presenti nella presente sezione è necessario indicare il proprio nominativo ed il proprio indirizzo di posta elettronica.
Rilasciando tali dati l’utente accetta espressamente che il proprio indirizzo mail possa essere utilizzato per l’inserimento in eventuali mailing list o newsletter di carattere informativo sull’attività dello Studio, nonché per attività di verifica e profilazione sugli accessi al presente sito.
STP Pragma S.r.l. si riserva la possibilità di interrompere, anche senza preavviso, l’aggiornamento della presente sezione ovvero creare limiti per la sua consultazione. STP Pragma S.r.l. si riserva la possibilità di interrompere o sospendere in modo permanente o temporaneo l'accesso alla consultazione della presente sezione senza preavviso e responsabilità per qualsiasi motivo o senza motivo.
I contenuti dei presenti documenti sono esclusivamente riconducibili all’opinione degli autori, i quali declinano ogni responsabilità in merito ad un utilizzo improprio delle informazioni ivi contenute. È autorizzata la riproduzione per finalità non professionali o commerciali, a condizione che venga citata la fonte, che venga preventivamente acquisito il consenso di STP Pragma S.r.l. ed inviata una copia della pubblicazione all’indirizzo elettronico pragma.centralino@pragmafe.com.

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

STP Pragma S.r.l. Sede legale: Ferrara – via U. Manfredini n. 5 – CAP 44122 P.IVA 01290460383 (in seguito, “Titolare”), in qualità di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”) che i Suoi dati saranno trattati con le modalità e per le finalità seguenti:

1. Oggetto del Trattamento
Il Titolare tratta i dati personali e identificativi rilasciati (nome, cognome, e-mail, in seguito “dati personali” o anche “dati”) da Lei comunicati per attività di verifica e profilazione sugli accessi al presente sito e per l’eventuale creazione di mailing list o newsletter di carattere informativo sull’attività dello Studio

2. Finalità del trattamento
I Suoi dati personali sono trattati esclusivamente per le finalità indicate al punto 1.
• senza il Suo consenso espresso (art. 24 lett. a), b), c) Codice Privacy e art. 6 lett. b), e) GDPR), per le Finalità di di verifica e profilazione sugli accessi al presente sito
• solo previo Suo specifico e distinto consenso (artt. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR), che per le Finalità di inserimento in eventuali mailing list o newsletter di carattere informativo sull’attività dello Studio. A tal fine Lei rilascia, iscrivendosi al presente servizio mediante fornitura di nome, cognome e indirizzo email, tale consenso.

3. Modalità di trattamento
Il trattamento dei Suoi dati personali è realizzato per mezzo delle operazioni indicate all’art. 4 Codice Privacy e all’art. 4 n. 2) GDPR e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I Suoi dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato.

PERIODO DI CONSERVAZIONE DEI DATI O CRITERI PER DETERMINARE IL PERIODO
La politica di STP Pragma S.r.l. prevede che i vostri Dati Personali vengano conservati solo per il periodo necessario a realizzare gli scopi per i quali sono stati raccolti. I Dati Personali vengono conservati per un determinato periodo di tempo dopo la fine della fornitura del servizio o per il periodo previsto da leggi e normative applicabili.

4. Accesso ai dati
I Suoi dati potranno essere resi accessibili per le finalità di cui all’art. 2.:
• al Titolare nella persona dei soli soci amministratori;
• a società terze che svolgono attività in outsourcing per conto del Titolare, nella loro qualità di responsabili esterni del trattamento.

5. Comunicazione dei dati
I Suoi dati non saranno diffusi.

7. Natura del conferimento dei dati e conseguenze del rifiuto di rispondere
Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2 è obbligatorio. In loro assenza, non potremo garantire i Servizi di consultazione della presente sezione del sito.

8. Diritti dell’interessato
Nella Sua qualità di interessato, ha i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente i diritti di:
• ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
• ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’art. 5, comma 2 Codice Privacy e art. 3, comma 1, GDPR; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati;
• ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;
• opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l’uso di sistemi automatizzati di chiamata senza l’intervento di un operatore mediante e-mail e/o mediante modalità di marketing tradizionali mediante telefono e/o posta cartacea. Si fa presente che il diritto di opposizione dell’interessato, esposto al precedente punto b), per finalità di marketing diretto mediante modalità automatizzate si estende a quelle tradizionali e che comunque resta salva la possibilità per l’interessato di esercitare il diritto di opposizione anche solo in parte. Pertanto, l’interessato può decidere di ricevere solo comunicazioni mediante modalità tradizionali ovvero solo comunicazioni automatizzate oppure nessuna delle due tipologie di comunicazione.
Ove applicabili, ha altresì i diritti di cui agli artt. 16-21 GDPR (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione), nonché il diritto di reclamo all’Autorità Garante.

9. Modalità di esercizio dei diritti
Potrà in qualsiasi momento esercitare i diritti inviando:
• tramite l’apposito strumento a norma GDPR messo a disposizione sul sito in maniera AUTOMATICA potrete gestire, avere accesso e cancellare i vostri dati.
• una e-mail all’indirizzo centralino.pragma@pragmafe.com

10. Titolare, responsabile e incaricati (ai sensi degli artt. 4 e 24 GDPR)
Il Titolare del trattamento è STP Pragma S.r.l. Sede legale: Ferrara – via U. Manfredini n. 5 – CAP 44122 P.IVA 01290460383.
L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento è custodito presso la sede legale del Titolare del trattamento.

Accetto termini e condizioni Terms & Conditions